La nostra Iniziativa dei Cittadini Europei è stata finalmente registrata a Bruxelles e successivamente pubblicata nel Registro ufficiale della Commissione europea.

Dopo un lungo processo di consultazione a livello transnazionale, la nostra proposta di Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) sul pluralismo dei media e la libertà di stampa è stata presentata alla Commissione Europea e il giorno 5 ottobre 2012 è stata inserita nel registro ufficiale delle iniziative aperte alla firma.

Questo significa che da questo momento in poi siamo autorizzati a dare avvio alla raccolta di dichiarazioni a sostegno per la nostra iniziativa. Per la raccolta di firme online bisognerà, invece, attendere la certificazione del sistema. Nel frattempo, si continua a rafforzare il nostro sostegno alla campagna transnazionale.
Grazie alla campagna transnazionale e a quest’iniziativa specifica, sia la competenza delle istituzione coinvolte nel pluralismo dei media che la responsabilità dei cittadini di esprimersi e far sentire la propria voce attraverso questo nuovo strumento di democrazia diretta, sono ora definite a livello europeo.

L’“Iniziativa dei cittadini europei” è stata lanciata da una coalizione composta da organizzazioni della società civile, dipartimenti accademici e mezzi di informazione di 9 Stati membri, che chiedono alla Commissione Europea di dare il via a un’iniziativa legislativa finalizzata a coordinare le normative nazionali sul tema della proprietà dei media e a tutelare il pluralismo dell’informazione e la libertà di stampa. Grazie a questo nuovo strumento di democrazia partecipativa offerto, sarà inoltrata la richiesta di un’apposita Direttiva, che dovrà essere redatta con la massima cura. Raccogliendo (almeno) un milione di dichiarazioni di sostegno provenienti da (almeno) sette Stati membri dell’UE (9 nel nostro caso) nell’arco di un anno, infatti, sarà possibile fare direttamente appello alla Commissione europea affinché venga presentata una proposta di iniziativa legislativa riguardante la libertà dei media, il pluralismo dell’informazione e la tutela e la promozione di tali principi all’interno degli Stati membri.

L’Iniziativa europea per il pluralismo dei media è ufficialmente la tredicesima Iniziativa dei Cittadini Europei, tra le prime espressioni del nuovo strumento di democrazia deliberativa transnazionale a essere registrate nella storia dell’Unione Europea. Abbiamo tempo fino a sabato 5 ottobre 2013 per raccogliere dichiarazioni di sostegno (sia online che in formato cartaceo)… aiutateci a portare avanti una vera campagna pan-europea e a raggiungere l’obiettivo di un milione di firme!