La Bulgaria ha visto il susseguirsi di proteste contro il controllo dei media, la corruzione politica e la concentrazione del potere. Per questo l'Iniziativa Europea per il Pluralismo dei Media, che sta raccogliendo 1 milione di firme in tutta Europa per far passare una legislazione europea contro la concentrazione dei media, ha organizzato una conferenza stampa al Parlamento europeo con i parlamentari europei e rappresentanti delle proteste bulgari.

Unendosi ai portavoce della Media Initiative Lorenzo Marsili e Giovanni Melogli, i MEP Tanja Fajon, Rui Tavares e Stanimir Ilchev hanno sottolineato le loro preoccupazioni intorno alla situazione dei media in Bulgaria e messo in evidenza la connessione tra mezzi di comunicazione liberi e democrazia funzionante. I deputati hanno posto l'accento sul rischio di uno smantellamento della equilibrio democratico del paese e una tendenza alla oligarchia ed hanno sottolineato che il Parlamento europeo e la Commissione hanno la capacità di agire, anche attraverso il monitoraggio regolare degli standard dei media negli Stati membri, come primo passo per l'azione politica.

Qui potete vedere i video degli interventi di Tanja Fajon (Group of the Progressive Alliance of Socialists and Democrats in the European Parliament) e Lorenzo Marsili (iniziatore della campagna Media Initiative)

Per saperne di più sull'evento

Per saperne di più sull'Iniziativa dei Cittadini Europei per il Pluralismo dei Media