Sabato 6 ottobre, nella Sala degli Stemmi del Castello Estense di Ferrara, Carlo Testini, (coordinatore nazionale delle Politiche Culturali dell’ARCI e membro del Comitato italiano EIMP – European Initiative for Media Pluralism), Anna Lodeserto (Campaign and Participation Manager di European Alternatives, Comitato organizzatore EIMP), Tana de Zulueta (giornalista di Articolo21 e portavoce della Comitato italiano EIMP), Manola Gardez (Direttrice dell’Alleanza internazionale dei giornalisti e portavoce del Comitato francese EIMP) e Martina Castigliani (vice-direttrice della rivista indipendente Caffè News) hanno presentato obiettivi e prospettive della campagna transnazionale per il pluralismo dei media nell’ambito della rassegna “Intanto a Ferrara”, tenutasi in concomitanza con la sesta edizione del “Festival di Internazionale a Ferrara 2012”.

Tana de Zulueta e Manola Gardez hanno conquistato l’attenzione dei partecipanti, mentre Martina Castigliani ha offerto un eccezionale contributo sugli approcci europei al pluralismo dei media e alla libertà di stampa meno noti al pubblico, analizzando alcuni esempi tratti dalla sua recente esperienza personale e professionale come collaboratrice della “Maison de Journalistes” di Parigi. Carlo Testini ha, invece, sottolineato il ruolo cruciale che la società civile, con la sua partecipazione attiva, riveste nello sviluppo concreto dell’Iniziativa europea per il pluralismo dei media, concludendo il suo intervento con uno sguardo specifico sulla realizzazione della campagna a livello nazionale.

Sulla scia del percorso iniziato con i dibattiti sul pluralismo dei media e sulla libertà di stampa tenutesi  nelle settimane precedenti a Bucarest, Sofia, Orbetello, Bergamo, Napoli, Roma e Bruxelles, queste tematiche sono state al centro di nuovi dibattiti pubblici aperti e ragionati come quello di Ferrara, che hanno registrato una risposta molto positiva da parte del pubblico e della stampa.